È ormai chiaro che la qualità delle linee guida dipende da molti fattori (che vanno dall’indipendenza dei giudizi, alla completezza delle informazioni, alla trasparenza del processo, al coinvolgimento multidisciplinare, etc.) e questo rende ragione del fatto che i professionisti sempre più frequentemente facciano riferimento a linee guida nazionali e internazionali di alto profilo.

Le linee guida basate sull’evidenza si basano sui dati clinici disponibili, il cui più alto livello di evidenza è assegnato ai trial randomizzati, che hanno criteri di inclusione e di esclusione tali da arrivare a una significatività statistica e clinica. La medicina personalizzata, al contrario, si riferisce alla creazione di terapie mediche specifiche per le caratteristiche individuali del paziente. Due approcci filosofici in apparente contrasto, che hanno entrambi meriti ma che, come avvertono i ricercatori statunitensi su JAMA, possono generare priorità differenti…

L’angolo della SITeCS

Per contrastare le patologie cardiovascolari (CVD) occorre favorire nella popolazione corretti stili di vita fin dalla giovane età in modo da mantenere, nel corso della vita, un profilo di rischio favorevole. Come ribadito dalle Linee guida europee di prevenzione cardiovascolare, allo stato attuale delle conoscenze gli obiettivi di salute supportati da evidenze di efficacia riguardano l’interruzione del fumo, la promozione di un’alimentazione sana e l’implementazione dell’attività fisica.