Negli ultimi anni è stato rilevato un numero sempre maggiore di errori diagnostici nelle cartelle cliniche dei medici americani di assistenza primaria, che hanno destato molta preoccupazione. Un gruppo di ricercatori statunitensi, partendo da due setting di riferimento, ha quindi consultato i database amministrativi di una popolazione complessiva di circa 100.000 persone da medici di medicina generale per verificare la percentuale di errori commessi.

L’aumento  dei  tempi  di  attesa  nei  Pronto  Soccorso  (PS)  è  associato  a  un  incremento  nella mortalità,  a  un  basso  livello  di  soddisfazione del  paziente  e  a  uno  scarso  accesso  ai  servizi. Come migliorare i tempi di risposta nei Dipartimenti di Emergenza e contenerne il sovrautilizzo? Una soluzione innovativa dagli Stati Uniti. L’articolo [PDF: Kb] Da CARE […]