Ricerca clinica e qualità dell’assistenza: pazienti sempre più protagonisti

Centralità del paziente

Perché ci sia un effettivo cambio di passo nel processo di miglioramento del nostro servizio sanitario così che sia sempre più in grado di offrire opzioni di cura adeguate alle aspettative dei pazienti e rispettose delle loro esigenze, è urgente riconoscere il valore aggiunto degli strumenti di misurazione di esito (patient-reported outcome measures) e esperienze (patient-reported experience measures) riferiti dai pazienti stessi. La strada è però in salita, perché servono risorse sia economiche sia umane per attuare una riorganizzazione dei servizi sanitari che renda l’esperienza dei pazienti davvero protagonista a tutto campo del percorso di cura.

Abbiamo chiesto a Paola Kruger (paziente esperto EUPATI) e a Flori Degrassi (Presidente Nazionale A.N.D.O.S.) di condividere con noi il loro punto di vista su questo tema che ci riguarda tutti.

Il dossier completo [PDF 240 kb]

Il valore della presenza del paziente esperto nelle fasi di sviluppo di uno studio clinico [PDF 140 kb], a colloquio con Paola Kruger

“Ascoltare” le problematiche dei pazienti per migliorare la qualità dell’assistenza [PDF 160 kb], a colloquio con Flori Degrassi

Paola Kruger, Accademia del Paziente esperto EUPATI
Flori Degrassi, Presidente Nazionale A.N.D.O.S. – Associazione Nazionale Donne Operate al Seno

Da Care 4-5, 2022

Share on