La misura della performance dei Servizi Sanitari Regionali

Servizi Sanitari Regionali

Il progetto ‘La misura della performance dei Sistemi Sanitari Regionali’, coordinato dal Consorzio CREA
Sanità di Tor Vergata è arrivato quest’anno alla sua sesta edizione.
L’obiettivo dell’indagine è fornire una valutazione dei livelli di tutela della salute a livello regionale dal punto di vista di utenti, istituzioni, professionisti sanitari e manager pubblici e dell’industria medicale.

La metodologia innovativa utilizzata a questo scopo dai ricercatori di Tor Vergata si basa su un approccio fondato sui principi della multidimensionalità della performance e della molteplicità delle prospettive dei diversi stakeholder nei sistemi sociosanitari. La performance è infatti intesa come misura sintetica delle valutazioni espresse dagli stakeholder del sistema. Gli autori hanno collaborato con un panel di circa 100 esperti afferenti a cinque categorie di stakeholder: utenti, istituzioni, professioni sanitarie, management aziendale, industria medicale, con un’equa distribuzione tra le diverse ripartizioni geografiche di provenienza.

I risultati di questa sesta edizione del progetto confermano che le differenze di valutazione dei
diversi stakeholder sono rilevanti e che all’interno delle categorie il contesto di provenienza influisce molto sulle preferenze. Gli autori segnalano infatti che la dimensione sociale appare particolarmente importante per chi afferisce alle Regioni in Piano di Rientro, dove si riduce quest’anno ulteriormente il peso delle dimensioni economico-finanziaria e innovazione. Il progetto conferma il divario tra Nord e Sud, tipico del sistema sanitario italiano. In generale i livelli di soddisfazione degli esperti del panel sono peggiorati e i risultati regionali migliori raggiunti sono ben lontani da una performance ottimale, soprattutto nella prospettiva degli utenti e delle istituzioni, mentre professionisti sanitari e management aziendale sono più soddisfatti dei livelli raggiunti.

L’articolo [PDF: 400 kb]

Leggi il rapporto completo

Da Care 4, 2018

Share on