Sindrome coronarica acuta: variabilità nei trattamenti e negli esiti di salute

sindrome coronarica acuta: variabilità esiti e cure

Uno studio condotto nella provincia di Calgary (Alberta, Canada) nel periodo gennaio 2007-dicembre 2008 su pazienti ricoverati con valori di troponina che superano il 99mo percentile, valore che indica la
presenza di necrosi del miocardio, ha analizzato le cure e gli esiti di salute nei pazienti affetti da sindrome coronarica acuta seguiti da servizi cardiologici confrontandoli con quelli di pazienti seguiti da servizi non specialistici.

L’articolo [PDF: 60 kb]

Da Care 5, 2017

Fonte: O’Neill et al, BMC Health Services Research 2017; 17: 354

Share on