Sovraprescrizione degli antibiotici e caratteristiche dei medici

Uno studio condotto in Ontario (Canada) dall’1 gennaio 2012 al 31 dicembre 2012 su pazienti
di età superiore ai 65 anni, con infezioni non batteriche delle alte vie respiratorie, ha preso in considerazione le caratteristiche dei medici e le ha correlate alle loro attitudini prescrittive, generando importanti ipotesi e spunti di discussione sui parametri che possono influire in termini di sovrautilizzo degli antibiotici.

In particolare, l’anzianità di servizio dei medici, il volume giornaliero dei pazienti e la localizzazione della facoltà di specializzazione sono risultati predittori dell’attitudine prescrittiva dei medici, evidenziando anche il fatto che tale associazione non è attribuibile alle caratteristiche specifiche del paziente.

L’articolo [PDF: 500 kb]

Fonti Jones B, Ann Intern Med 2017; 166: 844-845 – Silverman M et al, Ann Intern Med 2017; doi: 10.7326/M16-1131

 

Share on