L’assistenza sanitaria in Italia: qualità e disomogeneità

L’angolo della SIF

Uno dei principi alla base della maggior parte delle democrazie moderne è l’equità di accesso alle cure sanitarie: a tutti i cittadini dovrebbero essere concesse pari opportunità di ricevere un’adeguata assistenza sanitaria a prescindere dalle loro caratteristiche personali, quali sesso, età, razza, etnia e condizione socioeconomica.
Nonostante queste premesse, l’assistenza sanitaria in Italia presenta, ancora oggi, delle criticità non trascurabili, soprattutto se si prendono in considerazione le importanti e profonde differenze esistenti a livello regionale, disparità che rischiano di accentuarsi nell’attuale contesto di crisi economica, di inasprimento della pressione fiscale e di riduzione del finanziamento sociosanitario, se non accompagnate dai necessari interventi di riequilibrio e di revisione della spesa.

L’articolo   [PDF: 14o Kb]

Da CARE 4 2015

Partecipa alla discussione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.