Evidenze sulla sicurezza in gravidanza dei farmaci antireumatici

L’angolo della SIF

La cura delle malattie reumatiche autoimmuni sistemiche in gravidanza richiede un’attenta valutazione clinico-specialistica al fine di evitare potenziali danni al nascituro ma deve, nello stesso tempo, consentire un adeguato controllo della malattia, condizione necessaria ad un normale svolgimento della gestazione. Per questo, sia le donne che vogliono programmare una gravidanza sia quelle che si trovano nelle prime fasi di gestazione devono essere attentamente valutate da un team medico multidisciplinare al fine di adeguare e personalizzare la terapia farmacologica, mantenendo allo stesso tempo un controllo ottimale della malattia reumatica.

L’articolo [PDF: 166 Kb]

Da Care 3 2014

Partecipa alla discussione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.