Pazienti senza frontiere

Nuove regole per chi si reca all’estero per le cure sanitarie.

Un numero crescente di persone varca oggi le frontiere del proprio Paese per ottenere assistenza medica all’estero. Diversi fattori alimentano il recente trend di crescita del turismo medico-sanitario. In particolare, il fenomeno è legato a cambiamenti demografici e negli stili di vita della popolazione, specialmente nei Paesi industrializzati. Elementi determinanti per capire come le opportunità di viaggiare per la salute siano aumentate sono l’invecchiamento della popolazione, il maggior tempo che si può dedicare alla cura della propria salute, la sempre maggiore diffusione di informazioni accessibili a tutti i pazienti e il ruolo attivo che questi giocano nella ricerca delle cure più adatte al proprio caso. È probabile infine che a spingere ulteriormente la domanda sia anche la crisi, in parte già in atto,
dei sistemi di welfare e di assistenza pubblica occidentali, sempre più pressati da esigenze di contenimento del budget.

L’articolo [PDF: 133 Kb]

da CARE 3, 2011

Fonte: Turner LG. Int J Qual Health Care 2011; 23: 1-7

Partecipa alla discussione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *