Con la Legge di Stabilità del 2016, l’aggiornamento dei Livelli Essenziali di Assistenza, particolarmente atteso dai pazienti affetti da patologie rare e autismo, è diventato realtà.

Vito De Filippo, Sottosegretario di Stato alla Salute, e Paola Binetti, Presidente dell’Intergruppo Parlamentare per le Malattie Rare, spiegano in questo dossier le principali novità del Decreto, che prevede sia l’aggiornamento degli elenchi delle malattie rare sia una nuova articolazione dell’assistenza residenziale in tre livelli di intensità, che comprende anche lo spettro autistico.

Le nuove Linee guida sulle dislipidemie, redatte dalla Società Europea di Cardiologia in collaborazione con la Società Europea per l’Aterosclerosi, rappresentano un importante momento di aggiornamento per la pratica clinica sulla gestione del rischio cardiovascolare in prevenzione primaria e secondaria, se si considera che l’80 per cento dei decessi per malattie cardiovascolari potrebbe essere evitato solo eliminando i comportamenti sbagliati.

In questo dossier un approfondimento sulle novità delle strategie terapeutiche e un’intervista a Alberico L Catapano, Presidente della Società Europea dell’Aterosclerosi

Nel mondo, nel 2050, le infezioni batteriche causeranno circa 10 milioni di morti l’anno, superando ampiamente i decessi per tumore, diabete o incidenti stradali con un impatto negativo di circa il 3,5% sul PIL mondiale. Anche in Italia, ogni anno, dal 7% al 10% dei pazienti va incontro a un’infezione batterica multiresistente. In questo dossier un approfondimento sul fenomeno e sulle prospettive future per contrastarlo.

La capacità dei pazienti di utilizzare le tecnologie digitali per parlare della propria malattia con i medici sta aumentando ed è proprio la medicina narrativa a fornire le metodologie necessarie a facilitare questo passaggio. Di questo si è parlato nel corso ‘Volere non basta: da un nuovo paziente a una nuova alleanza terapeutica’: quarta tappa della Patient Academy di Fondazione MSD, che ha coinvolto 25 Associazioni di Pazienti rappresentative di patologie ad alto impatto sociale. In questo dossier i contributi dei protagonisti, da Domenica Taruscio a Cecilia Cenci, Paolo Trenta, Stefania Polvani, Andrea Boaretto e Emanuele Lettieri.

Per assistere e accompagnare le giovani pazienti oncologiche nel delicato percorso della preservazione della fertilità è nata la prima Scuola di Alta Formazione in Oncofertilità in Italia, diretta da Mariavita Ciccarone, ginecologa presso l’Ospedale San Carlo di Nancy di Roma, e Paolo Marchetti, Direttore UOC di Oncologia medica della Sapienza Università di Roma/Azienda Ospedaliera Sant’Andrea. In questo dossier un commento dei direttori della Scuola sull’importanza dell’iniziativa.

Per ricordare ai pazienti post-infartuati l’importanza di modificare il proprio stile di vita, controllare colesterolo, pressione e frequenza cardiaca, e aderire alle terapie, ANMCO insieme a Fondazione per il Tuo cuore e Conacuore onlus – con il supporto non condizionante di MSD Italia – hanno promosso il progetto ‘Amico del cuore – Dopo l’infarto il colesterolo conta’. In questo dossier presentiamo gli obiettivi del progetto attraverso le parole dei protagonisti.

Malattie infettive che tornano a costituire una minaccia temibile, procedure chirurgiche anche banali che mettono a rischio la vita dei pazienti, medici disarmati di fronte a un’ampia gamma di infezioni: è lo scenario che potrebbe delinearsi a causa della crescente diffusione di batteri resistenti. In questo dossier un approfondimento sulle misure da attuare per arginare il fenomeno negli interventi di Federico Gelli, Laura Bianconi, Roberto Bertollini, Giovanni Rezza e di alcuni dei rappresentanti delle Società Scientifiche.

L’attuale modello regolatorio a livello centrale si sta mostrando incapace di governare la spesa farmaceutica ospedaliera, con il conseguente sfondamento dei tetti di spesa. In quest’ottica è sempre più necessario rivedere gli attuali modelli di governance a livello centrale e regionale per garantire una corretta allocazione delle risorse disponibili e preservare l’universalità e la sostenibilità economica del Servizio Sanitario Nazionale. Di questo si parla in questo dossier con rappresentanti del mondo della politica, delle istituzioni, economisti, clinici e rappresentanti delle associazioni dei pazienti.