Servizi Sanitari Regionali

Il progetto ‘La misura della performance dei Sistemi Sanitari Regionali’, coordinato dal Consorzio CREA
Sanità di Tor Vergata è arrivato quest’anno alla sua sesta edizione.
L’obiettivo dell’indagine è fornire una valutazione dei livelli di tutela della salute a livello regionale dal
punto di vista di utenti, istituzioni, professionisti sanitari e manager pubblici e dell’industria medicale.

indennizzo e BRICS

Il tema del risarcimento legato ai danni che i partecipanti alle ricerche e sperimentazioni cliniche
possono subire solleva questioni etiche di equità e parità di trattamento tra i pazienti che vi partecipano là dove lo studio sia multicentrico. È infatti necessario considerare che è in crescita la quantità di studi multicentrici che coinvolgono centri clinici ubicati in Paesi diversi e con diverse regolamentazioni rispetto agli indennizzi in questo campo.

Implementation research

uando i risultati di ricerche e studi in campo sanitario vengono traslati nel mondo reale, può accadere che non trovino un’applicazione immediata o non riescano a fornire una soluzione concreta a problemi definiti. L’implementation research ha esattamente questo scopo: identificare approcci ottimali per ambiti specifici di assistenza, nell’ottica di promuovere una migliore erogazione dei servizi.

rifugiati germania

L’accesso all’assistenza sanitaria per i richiedenti asilo in Germania è regolato dalla legge sulle prestazioni per richiedenti asilo, che si concentra genericamente su “malattie acute e dolore” e in qualche modo limita l’accesso alle cure. Il trattamento per le malattie croniche richiede l’approvazione da parte dell’Ufficio di previdenza sociale del Comune di destinazione che paga per i servizi medici. L’iter purtroppo è complesso e articolato, comportando molto spesso ritardi nel trattamento, che in presenza di patologie croniche possono essere fatali.

Dopo il Piemonte è il Veneto a ospitare la seconda tappa della campagna di educazione Epatite C Zero , con l’incontro del 19 settembre a Padova aperto a tutti i cittadini.
All’evento partecipano come relatori Alfredo Alberti, Direttore dell’Unità Operativa di Terapia delle Epatiti Croniche Virali dell’Azienda Ospedaliera di Padova, Roberta Rampazzo della Divisione Farmaceutico, Protesica e Dispositivi Medici della Regione Veneto e Ivan Gardini, Presidente di EpaC Onlus.
L’obiettivo è quello di fare chiarezza sull’epatite C in modo che non vengano trascurati i campanelli di allarme, fornire informazioni pratiche ai cittadini su cosa fare dopo la diagnosi, e fare il punto sull’obiettivo ‘zero epatite C’ sul territorio regionale. 

Chatyourself

Il 21 settembre si celebra la XXV Giornata mondiale dell’Alzheimer, istituita nel 1994 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dall’Alzheimer’s Disease International per aumentare la sensibilità sugli enormi problemi provocati da questa malattia, che solo in Italia affligge 600.000 persone e i loro familiari.
Per questo Italia Longeva, la Rete nazionale di ricerca sull’invecchiamento e la longevità attiva del Ministero della Salute, ha scelto proprio questo mese per lanciare la sua campagna di informazione legata al progetto “Chat Yourself”, il primo chatbot (software progettato per simulare una conversazione con un essere umano) per i malati prodromici di Alzheimer,  presentato durante l’incontro “Alzheimer, non perdiamolo di vista”, svoltosi presso il Ministero della Salute lo scorso 11 settembre.