L’angolo della SITeCS

Dalle prime ricerche che risalgono agli anni Ottanta, si è affermato un nuovo approccio medico che pone in relazione la salute e il rischio di patologia con alcune discriminanti fisiche, culturali ed economiche determinate dal genere. Anche in ambito farmacologico si evidenziano differenze di efficacia e sicurezza dei farmaci tra uomini e donne, includendo pure le differenze derivanti dalla complessità della vita riproduttiva della donna.