Nel report dell’Institute of Medicine si sottolineano due aspetti su cui è necessario intervenire per poter ottenere miglioramenti
nella programmazione delle liste d’attesa e nell’accesso alle cure: la mancanza di misure di riferimento per la valutazione delle
performance rispetto ai tempi di attesa e l’importanza della trasparenza, intesa come partecipazione degli stakeholder nella riorganizzazione delle procedure.