Le associazioni di pazienti e le scelte di politica sanitaria

dossier associazioni CARE 3 2013Nel tempo il ruolo delle associazioni dei pazienti è cambiato da portavoce di bisogni a soggetti attivi nella giusta rivendicazione di un ruolo da protagonista, che li veda partecipare attivamente – assieme a medici e amministratori – alle scelte di politica sanitaria, vedendo al tempo stesso rispettate le proprie prerogative di “persone consapevoli” nell’ambito della selezione e gestione della propria cura.
Ma quanto oggi le associazioni sono effettivamente parte dei processi decisionali che direttamente le riguardano su percorsi diagnostico-terapeutici, processi assistenziali e di cura, accesso ai farmaci, politiche sociali di sostegno e promozione della qualità di vita? E ancora, cosa vorrebbero di più e quali gli strumenti considerati importanti in un processo di progressivo empowerment? Saper comunicare in modo efficace e incisivo con i media può fare la differenza?
A queste domande rispondono le 12 associazioni di pazienti che animano il dossier, descrivendo le attività del loro agire quotidiano, dei risultati già conseguiti e delle istanze rivendicate per un futuro che le veda sempre più protagoniste: un quadro estremamente interessante dello stato dell’arte e delle
direzioni di sviluppo future in tema di empowerment di cittadini e pazienti.

Il dossier completo

Ruoli e importanza delle associazioni di pazienti, articolo di Giuseppe De Rita, Segretario Generale Fondazione Censis

Il ruolo del cittadino nel governo dell’innovazione, intervista a Teresa Petrangolini, Consigliere Regionale Lazio

La voce delle associazioni, le interviste alle associazioni che hanno partecipato al corso Volere non basta, bisogna comunicare

Partecipa alla discussione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *