Una cittadella sanitaria al servizio del territorio umbro e non solo

perugiaA colloquio con Walter Orlandi

Quali sono le principali criticità che ha affrontato e sta affrontando con successo nella realtà in cui opera?

Una delle priorità che ho dovuto affrontare è stata quella di trasferire, nel dicembre 2008, le attività della vecchia sede ospedaliera del Policlinico Monteluce al nuovo Polo Unico di Sant’Andrea delle Fratte. Non è stato semplice predisporre il cronoprogramma dei trasferimenti e promuovere una forte accelerazione delle procedure di gara collegate all’acquisizione di nuovi arredi, apparecchiature e tecnologie di ultima generazione, necessarie al trasferimento delle strutture sanitarie per un valore complessivo di oltre 30 milioni di euro. L’inaugurazione del nuovo Ospedale Unico di Perugia, avvenuta il 7 marzo 2009, ha rappresentato, oltre che un momento di soddisfazione personale e di tutti gli operatori, un evento storico, se si considera che si ha testimonianza di soli tre spostamenti dal Settecento.

L’intervista [PDF: 50 Kb]

Da CARE 2, 2013

Walter Orlandi, Direttore Generale, Azienda Ospedaliera di Perugia

2 comments

  • Tale “Cittadella sanitaria” al servizio del territorio umbro e non solo…sicuramente rappresenta l’opera più elevata realizzata dall’intensa e proficua collaborazione tra Professionalità di provenienza più disparate, non di certo ultime quelle Infermieristiche,che hanno risolto pazientemente tutte le problematiche assistenziali,relative al trasferimento dal vecchio al nuovo Ospedale,tanto per fare un esempio.
    Credo che sia importante valorizzare e ringraziare tutto il Personale afferente al Dipartimento delle Professioni Sanitarie,che ha dato un notevole contributo alla riuscito di questo ambizioso progetto:”Cittadella Universitaria” ,volto a elevare L’organizzazione,la Ricerca,l’Ottimizzazione delle cure,ma anche l’Umanizzazione dell’assistenza,elemento essenziale,senza il quale nessun vero successo si può prospettare.Grazie

Partecipa alla discussione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *