Focus anestesia: innovazione e problemi di accesso

dossieranestesiaLa SIAARTI ha prodotto recentemente un position paper (in corso di pubblicazione su Minerva Anestesiologica) nel quale si sottolinea l’importanza, prima di tutto per la salute e la sicurezza del paziente ma anche per la tutela legale del medico, di un accesso facilitato e omogeneo a un presidio farmacologico (sugammadex) approvato e disponibile già da qualche anno in Italia, per il quale, tuttavia, esistono ancora oggi molti ostacoli al regolare impiego in sala operatoria. Problemi, purtroppo, legati soprattutto a politiche di contenimento dei costi nel breve periodo, nonostante l’esistenza di solide evidenze scientifiche sulla sua efficacia e sicurezza.

Per illustrare i principi ispiratori del position paper e il contesto in cui si inserisce ospitiamo le voci di Antonio Corcione, Presidente designato della SIAARTI, e di Carlo Ori, Professore Ordinario di Anestesiologia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Padova.

Il dossier completo [PDF: 70 Kb]

Per una scelta anestesiologica sicura. Diritti dei pazienti e degli anestesistiIntervista ad Antonio Corcione  [PDF: 40 Kb]

Anestesia, i vantaggi di una scelta innovativaIntervista a Carlo Ori [PDF: 34 Kb]
Da CARE 1, 2013

Antonio Corcione, Presidente designato della Società Italiana di Anestesia Analgesia Rianimazione e Terapia Intensiva (SIAARTI); Direttore UOC Anestesia e Terapia Intensiva PostOperatoria, AORN Ospedali dei Colli, Vincenzo Monaldi, Napoli

Carlo Ori, Professore Ordinario di Anestesiologia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Padova

Partecipa alla discussione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *