Le cose più semplici sono necessariamente le più difficili?

Un breve trafiletto pubblicato sul Journal of American Medical Association dell’ottobre 2012 illustra gli incredibili risultati di un progetto di miglioramento della qualità e sicurezza delle cure: il CUSP (Comprehensive Unit-base Safety Program), che ha ridotto le infezioni da   catetere venoso centrale (CLABSI) del 66% nelle terapie intensive del Michigan, eliminandole nel 65% dei reparti.

L’articolo [PDF: 116 Kb]

da CARE 6 2012

Fonte: Kuehn BM. JAMA 2012; 308: 1617-1618

Partecipa alla discussione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *