HTA: la realtà piemontese

L’HTA, intesa come una valutazione complessiva e sistematica delle conseguenze assistenziali, economiche, sociali ed etiche provocate dall’adozione di nuove tecnologie sanitarie così come dalla riconsiderazione di quelle già in uso è diventata, e diventerà sempre più in futuro, uno strumento essenziale per orientare e supportare le scelte della
salute, “un ponte tra ricerca e politica sanitaria”.
In questo contesto è sicuramente interessante guardare all’esperienza di specifiche realtà regionali, per capire quale sia il valore che si attribuisce a tale disciplina, quale l’organizzazione, le competenze e le direzioni di sviluppo futuro.

Le due voci del dossier, Paola Freda, Coordinatore del Nucleo Tecnico HTA AReSS Piemonte e Franco Ripa, Segretario Scientifico ANMDO  Piemonte e Valle d’Aosta, ci aiutano ad approfondire questi aspetti con riferimento specifico alla realtà piemontese, protagonista, grazie al lavoro coordinato di diverse anime, di un processo di cambiamento e di sviluppo nell’area.

Il dossier [PDF: 436 Kb]

da CARE 1, 2012

Franco Ripa, Segretario Scientifico ANMDO Piemonte e Valle D’Aosta

Paola Freda, Coordinatore del Nucleo Tecnico HTA AReSS Piemonte

Partecipa alla discussione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *