In evidenza

Prende il via il 25 maggio 2017, alla SDA Bocconi, l’edizione 2017 della Patient Academy di Fondazione MSD, il quinto anno di un percorso formativo sviluppato insieme alle Associazioni di pazienti a sostegno del Patient Empowerment.
Investire in attività di raccolta fondi in maniera sistematica, professionalizzare le figure ad essa preposte, dotarle di una formazione adeguata che possa fornire gli strumenti utili per competere nel mercato delle donazioni: questi gli obiettivi chiave del corso di quest’anno ‘L’attività di fundraising e lo sviluppo associativo’ disegnato, a partire dalle esigenze espresse dalle Associazioni, insieme a Giuliana Baldassarre, Direttore Master in Management delle Imprese Sociali, Non Profit e Cooperative della SDA Bocconi.

A cura di Daniela Paolotti
E’ ormai chiaro alla comunità scientifica, al mondo industriale e alle istituzioni di sanità pubblica che internet, i social media, la tecnologia mobile hanno più che rivoluzionato il mondo della sanità, creando la cosiddetta ‘digital health’, ovvero l’ambito cross-disciplinare che studia la convergenza tra tecnologie digitali, salute, assistenza sanitaria, benessere e società.
Le opportunità offerte da questo connubio tra scienza dei dati e mondo della sanità sono numerose e in continua crescita. Di pari passo con le opportunità crescono anche le sfide riguardanti l’etica e la privacy, che devono mettere in primo piano la salvaguardia degli interessi dei singoli individui come pazienti e come beneficiari delle opportunità offerte dai dati in sanità.

Adolescenti italiani più protetti contro le minacce del Papillomavirus umano: è quanto si propone il Ministero della Salute con il nuovo Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale 2017-2019, che estende a tutta la popolazione (femmine e maschi) l’offerta attiva della vaccinazione anti-HPV da effettuarsi preferibilmente nel dodicesimo anno di vita. Se ne è discusso durante l’incontro “G9 Per generazioni libere dal Papillomavirus”, organizzato da MSD Italia, in occasione del quale è stato presentato il primo e unico vaccino diretto contro nove tipi di Papillomavirus umano adesso disponibile anche in Italia. Per i nosti lettori il dossier e le videointerviste a Andrea Lenzi e Giovanni Scambia.

Sono stati presentati il 3 maggio 2017 presso il Censis i risultati della ricerca ‘Chi ha paura del Papillomavirus? Com’è cambiato l’atteggiamento dei genitori italiani verso la vaccinazione anti-HPV’, realizzata grazie a un contributo non condizionante di MSD Italia.
A distanza di sei anni dalla prima indagine, lo studio ha analizzato gli orientamenti dei genitori italiani rispetto alla vaccinazione contro il Papillomavirus e, più in generale, nei confronti delle vaccinazioni con l’obiettivo di capire cosa orienti di più oggi le scelte di prevenzione.